giovedì 16 luglio 2020

come nasce un libro: la copertina


Oggi parleremo della sesta fase: la copertina
(qui trovi la prima fase, qui la seconda, la terza, la quarta, la quinta)


In questi anni di pubblicazioni e autopubblicazioni ho capito che la decisione sulla copertina la prende chi ha più potere contrattuale.
Se ti autopubblichi hai tutto il potere del mondo: puoi decidere se realizzarla da solo o commissionarla a un grafico, puoi decidere se metterci una foto o un disegno, puoi decidere quanto è grande il titolo, come vuoi il font... tutto.
Se pubblichi con un piccolo editore, è possibile essere coinvolti nel processo di realizzazione della cover, certo ci saranno dei vincoli da rispettare. Dato che il libro dovrà entrare in una loro collana, e l'impostazione di collana è già stata data, non si potrà pretendere una copertina illustrata se la collana prevede copertine fotografiche o viceversa, ma in linea di massima un po' di voce in capitolo ce l'hai.
Se pubblichi con un grande editore, quello che paga e si accolla il rischio di impresa è l'editore, quindi l'autore, soprattutto se esordiente, non avrà voce in capitolo (a volte, a scanso di equivoci, è scritto proprio nel contratto, che l'autore non deve metterci becco).
Quindi sì, ho visto la copertina solo quando era già stata scelta. L'illustratore è Gianluca Militello, un "merch designer" molto rock 'n' roll che ha illustrato magliette e altri prodotti per gruppi come i Blink 182 e i Guns 'n' Roses.

A me la copertina piace, e trovo parecchio commovente la presenza di quel libro azzuropillin tra la o di maschiaccio e la a di femminuccia. Non conosco l'illustratore e non so se quel libro del colore giusto sia lì per scelta o per caso, però ci sta bene :)

2 commenti:

babalatalpa ha detto...

Il caso vuole che proprio oggi abbia scritto due cosette su un libro che ho iniziato a leggere lasciandomi ispirare da titolo e copertina. Vista da qui, la copertina del tuo libro mi piace molto.
Non ricordo se tu l’abbia scritto in qualche post precedente, quindi approfitto per un’altra curiosità: il titolo del libro è quello che avevi scelto tu?

azzurropillin ha detto...

per il titolo scriverò un post a parte. domenica, quando pubblico il post sull'editing aggiorno il calendario