venerdì 10 gennaio 2014

passi e parole

ho ricominciato a scrivere. se niente ha senso, tanto vale scrivere il romanzo che ho sempre rimandato di scrivere. se è tutto sbagliato e non c'è modo di essere felici, tanto vale perdere tempo con parole che forse a nessuno importerà leggere.
mi sono data come obiettivo un romanzo di 180.000 battute entro il 26 febbraio, data ultima per partecipare al concorso "io scrittore".
l'obiettivo giornaliero è di 4.000 battute al giorno. al momento ne ho circa 49.000. meno di un terzo, più di un quarto.
ho anche iniziato a fare dell'attività fisica per avere un "culetto perfetto", che significa più che altro tentare di contrastare lo strato di cellulite che rende il mio lato B floscio e inguardabile.
i due obiettivi si sono intrecciati, al punto che non ci sono parole senza passi, e non ci sono passi senza parole.

1 commento:

La formica scalza ha detto...

mi piace!
come vorrei risucire a far scattare qualche cosa anch´io. mica la scintilla giusta, per caritá. basterebbe far scattare qualcosa