giovedì 28 febbraio 2008

piccole ore

la vasca da bagno si riempie piano. il getto d'acqua che si tuffa sul fondo fa le bolle.
le note del pianoforte si infilano nelle stanze e la musica di giovanni allevi si mescola al profumo del bagnoschiuma al muschio bianco.
ho un cd di tempo per rilassarmi nella vasca piena d'acqua calda, vestirmi di nuovo, scrivere un post, lavare i piatti.
lasciare il pigiama sul cuscino, pronto per essere indossato.
e uscire.
non mi piace uscire la sera, dopo il lavoro. mi sa di fatica. bisogna sforzarsi di essere allegri, di dimenticare le noie della giornata e di stare bene in compagnia.
non devo pensare che la sveglia domani sarà di nuovo alle sei, altrimenti tiro pacco, mi metto il pigiamone azzurropillin e mi rintano sotto la trapunta e il plaid (il plaid lo uso solo da quando il matematico non riempie l'altra metà del letto. senza di lui fa più freddo, la notte).
così lascio queste poche righe in fretta. ho voglia di divertirmi questa sera in modo che domani mattina ogni sbadiglio corrisponda a 10 risate.

2 commenti:

alice ha detto...

Buona seratona!!
Brava che te ne vai un po' a zonzo!

alga ha detto...

confermo, la temperatura oscilla.
da sola, camicia da notte di pile.
in due, sottovestina di raso.