martedì 26 febbraio 2008

forza lettore!

Immagine di Le ceneri di Angela

mi sono letta tutti i commenti dei lettori di anobii. ma nessuno è riuscito a spiegarmi perché questo libro mi coinvolga e mi appassioni così tanto.
mi mancano ancora 10 pagine (in treno ho lottato per riuscire a tenere gli occhi aperti, ma nonostante la lettura mi entusiasmasse sono crollata) e mi dispiace moltissimo l'idea di dovermi separare da frank, soprattutto perché ho dimenticato in ufficio il libro che avrei voluto cominciare.


Immagine di La solitudine dei numeri primi


(possibile che in italia per essere considerato lettore forte una persona debba leggere 5-6 al massimo 12 libri l'anno? -a seconda delle statistiche- possibile che più della metà della popolazione italiana riesca a sopravvivere senza leggere nemmeno un libro?
si può vivere lo stesso senza il piacere di un romanzo / di un albo illustrato? io senza tutte le storie di cui mi nutro sarei morta)

2 commenti:

alga ha detto...

ho letto le ceneri di angela quando era appena uscito.
per una settimana non ho fatto (quasi) altro.
l'ho letto a letto [:-D], mentre mangiavo, mentre camminavo per strada (pericolosissimo), in coda all'ufficio postale.
anche mentre stavo con i kids, che si sono incazzati non poco.
non riuscivo a staccarmi.
e poi piangevo, anche, senza ritegno.
soprattutto quando lui riconosce sua madre che sta facendo la fila alla mensa dei poveri.

silvia ha detto...

a me non sono venuti nemmeno i lucciconi. che sia troppo cinica?