martedì 9 marzo 2021

la tenaglia


All'asilo Marco Volpe le bambine devono portare il grembiule rosa. I maschi invece indossano grembiuli azzurri o persino neri che invidio molto.

Un giorno mordo un bambino. Suor Dianora mi prende in disparte, mi mostra delle tenaglie arrugginite e mi avverte: - Se lo fai di nuovo, ti tolgo i denti con questa tenaglia. Capito?

Annuisco.

Poi mette una tenaglia, identica a quella con cui mio padre toglie i chiodi dal legno, nella tasca del mio grembiulino rosa, che ora pende da una parte e preme sul collo.

Passo la giornata intera, e il giorno successivo, con la tenaglia in tasca e il terrore che Suor Dianora non sia di parola, e decida che, anche se non ho morso nessuno, i denti me li toglierà lo stesso. 

4 commenti:

babalatalpa ha detto...

Molto interessante questo diverso uso del blog.
Suor Dianora mi fa un po' paura.

azzurropillin ha detto...

suor dianora ha terrorizzato generazioni di bambini

rispetto all'uso del blog, ho capito che per non morire di fronte al dramma della pagina bianca, avere un tema mi aiuta molto.
nel 2019 avevo usato le immagini tutte azzurre del premio renner per tenermi ispirata e costante: http://azzurropillin.blogspot.com/search/label/premiorenner

quando il 19 marzo finirà il ciclo di ricordi non sono ancora sicura di come proseguire.

Kuku ha detto...

Fa molto santa agata. Ma non sarà mica un collegamento col sogno dei denti?

azzurropillin ha detto...

@kuku: il collegamento tra la tenaglia di suor dianora e il mio sogno ricorrente l'ha fatto per la prima volta la mia psicoterapeuta di vienna. lei però non ha avuto il vantaggio di avere i due ricordi spiattellati uno dietro l'altro ;)