domenica 24 luglio 2011

le cose che odio di vienna

ci sono sicuramente molte cose che mi piacciono di vienna, e forse troveranno posto in un altro post. al momento però vorrei soffermarmi sulle cose che qui mi danno veramente sui nervi:

1) il fumo nei locali pubblici, nei corridoi, per le scale, negli ascensori
2) la puzza di merda di cavallo che aleggia in centro e le merde di cavallo sull'asfalto (una delle cavolate più gettonate per turisti è un giro in carrozza per vedere il centro di vienna)
3) l'incapacità di avere a che fare con gli affettati. nel supermercato in cui vado non tolgono la cotenna da nessun affettato (figuriamoci il grasso), mettono le fette una sopra l'altra in blocco, accartocciano tutto, lo infilano in un sacchetto di carta e lo chiudono con un punto di cucitrice. non è raro che graffettino insieme anche gli affettati
4) il vento gelato

3 commenti:

Ale - Espatriata al seguito ha detto...

eh, a vv si notano di più le cose che non piacciono... io sono in totale acidità causa tempo: 12 gradi, tappati in casa tutto il giorno che pare novembre... grrr

l'altra cosa che non sopporto sono quelli che frugano nei cestini della spazzatura per trovare le bottiglie e andare al supermercato a farsi dare il Pfand (la cauzione)... ma mica barboni eh, signore di tutto rispetto... mah...

azzurropillin ha detto...

in questo momento a vienna ci sono 12.9° adesso. pure qui pare novembre.

b & k ha detto...

Ah, l'arte di affettare gli affettati..."abroad" non la impareranno mai...pensa che mia nonna mi manda (illegalmente) la bresaola sotto vuoto. per rimediare alle mie voglie salumiere.