lunedì 21 marzo 2011

il sacchetto di emergenza

il matematico, ieri, se n'è partito per uno di quei ritrovi di matematici maschi e sociopatici del tipo che mentre tutti i maschi medi guardano la finale di champions loro parlano di forcing e immersioni elementari non proprie.
il matematico quindi se n'è partito per bonn. e bonn uno se la immagina vicina: se la germania confina con l'austria, e noi siamo in austria, che sarà mai. invece è lontana più di 1000 chilometri, per cui il matematico a bonn ci è arrivato in aereo.
mentre preparava la valigia gli ho suggerito di mettere nel bagaglio a mano anche il pigiama, due mutande e lo spazzolino, vuoi mai che ti perdono la valigia e ti trovi fregato, che poi se ti dici figurati se mi perdono la valigia, è la volta buona che lo fanno. insomma, il sacchetto di emergenza con le cose di prima necessità nel bagaglio a mano è un antidoto contro lo smarrimento della valigia. questo pensavo e dicevo convintamente prima di ricevere la seguente mail dal matematico: "indovina un po'? mi hanno perso la valigia! yaaaay!"

1 commento:

Zia Adry ha detto...

ahahah chiamasi sfiga xD