mercoledì 26 marzo 2008

suggestioni sensuali

e al risveglio, le nostre labbra si cercheranno nel buio, a tentoni, si assaggeranno mentre le nostre dita,
timide,
si insinueranno sotto il tessuto leggero, tracceranno percorsi nuovi, alla ricerca dei confini di un corpo diverso dal proprio, ma conosciuto.
e riemergendo dal sonno ci libereremo dei pigiami, e pelle contro pelle, cercheremo di annullare i giorni che ci hanno tenuti separati.
ad occhi chiusi, timidi e impacciati come la prima volta, cercheremo, lentamente e con dolcezza,
il piacere.

ok, ho letto troppo haruki murakami, è da troppi giorni che il matematico non c'è.

4 commenti:

Art ha detto...

Anche io sto leggendo Norwegian Wood di Murakami.
E' un passo molto bello quello che hai scelto, anche se il libro inizia ad inquietarmi °_°

silvia ha detto...

non l'ho scelto, l'ho inventato.

Art ha detto...

Scusami ma non avevo capito.
Pensavo avessi scelto un brano dai suoi libri.
I miei complimenti!
Sei davvero in gamba. :)

silvia ha detto...

scusa di che? mi hai fatto un grandissimo complimento! grazie