giovedì 6 dicembre 2007

il bello di lavorare a milano

milano per me è una città bruttissima, ho fatto di tutto per non andare a viverci ma visto che come dice mio zio: "chi volta il cul a milan, volta il cul al pan" mi sono costretta a lavorarci.
di milano conosco a memoria un breve tratto di metropolitana, le cinque fermate che mi portano dalla stazione al lavoro e viceversa. nient'altro.
credo che il mio odio per questa città sia nato come riflesso all'odio di guido, uno dei protagonisti di due di due di andrea de carlo.
domani credo che adorerò milano e in particolare sant'ambrogio, soprattutto al mattino, quando mi sveglierò verso le otto, e mi concederò di rimanere sotto il piumone.
l'unico vero problema è che potrebbe farmi compagnia, in questo fantastico ponte pre natalizio, una fastidiosissima cistite di cui ho iniziato ad avvertire i sintomi. sto già bevendo come un cammello, speriamo sia sufficiente.

4 commenti:

omero1974 ha detto...

uh a sant'ambrogio sono stato lo scorso week end, era la prima volta che visitavo quella chiesa. Molto bella.
Su Milano. Anche a me non piace molto. E forse come te sono stato influenzato da De Carlo (su cui ho tra l'altro fatto la tesi di laurea) e dal suo odio. Vivi lì da molto tempo?

omero1974 ha detto...

ho curiosato un pochetto qua e là e ho visto che hai scritto dei romanzi... puoi dirmi qualche cosa in più. Se non sono troppo indiscreto ovviamente :o)

silvia ha detto...

ciao omero.
intanto non vivo a milano, vivo a torino. ci tengo a precisarlo.
poi non ho scritto dei romanzi ma li ho solo cominciati.
l'ultimo che ho scritto è l'unico davvero sensato e concluso. prossimamente ci rimetterò mano perché alla casa editrice a cui l'ho proposto (cioè quella in cui lavoro) non è tanto piaciuto. è una storia al femminile per adolescenti. niente di nuovo. nemmeno lo stile è molto nuovo, a dir la verità, ma almeno non ho copiato quello di de carlo :-)!

Ty.D. ha detto...

Anche a me non piace Milano; non piace quasia nessuno diciamolo. Forse meno di Milano mi paiciono i Milanesi.. ma nient'altro, giuro. :)