venerdì 7 dicembre 2007

i vezzi del matematico prima parte

oggi vi rallegrerò raccontando alcune delle stranezze del mio amore matematico. le metto in ordine sparso.

* quando compra un cd ne ascolta solo una traccia al giorno. e poi lo riascolta tutto
* durante il giorno segna su un file excel quanti minuti dedica alle varie attività, compreso andare in bagno, lavare i piatti, controllare la casella e mail. questi dati serviranno a creare un areogramma (il tipico grafico a torta) in cui i vari colori evidenzieranno il tempo dedicato rispettivamente allo studio, alla cura personale, alla cura della casa...
* quando fa colazione scalda una tazza di latte e caffè e poi ci mette sopra dei biscotti che spezza meticolosamente (gli zuppalatte solo ed esclusivamente quelli) e li dispone in senso orario formando una spirale che parte dall'esterno verso il centro. quando tutta la superficie è ricoperta inzuppa bene i biscotti e se li mangia. l'operazione si ripete fino a esaurimento del latte
* quando ripone le camicie, i maglioni, i jeans puliti nell'armadio li appende a destra. quando si deve vestire pesca le grucce da sinistra, in modo da indossare gli indumenti che sono stati lavati da più tempo.
* lo studio è cronometrato: 60 minuti di studio e 10 minuti di pausa. non studia mai dopo le ore 19
* per prendere appunti usa una penna scadente, per copiarli in bella usa una penna "seria"

la cosa grave di tutto ciò è che questa maniacalità ha coinvolto anche la nostra vita di coppia: la lista della spesa, l'organizzazione del week end, i turni per lavare i piatti (io li lavo il giovedì sera, il sabato a pranzo e a cena, la domenica a cena. cercare di scambiare i turni è difficilissimo, neanche si trattasse di turni in fabbrica!), il menù settimanale (prima di fare la spesa pianifichiamo tutti i pasti della settimana, tentare di invertire due pasti è considerata follia pura) e la cosa ancora più folle è che ormai tutti i suoi atteggiamenti ossessivo-compulsivi sono entrati talmente nella mia vita che non mi accorgo nemmeno che sono strani.

4 commenti:

Bloggointestinale ha detto...

e io che mi pensavo d'esser strano io.

stan ha detto...

:0
anche io sono una mente matematica...ma non penso di avere niente di questi "vizi"...
forse sono un matematico disorganizzato? :p

alice telegrafica ha detto...

il grafico a torta mi inquieta tantissimo...tremo all'idea di una roba simile nella mia vita: potrebbe rivelare al mondo intero che il 90% della mia esistenza e' dedicato al cazzeggio (ma in questo son una potenza al cubo, eh!)

Ty.D. ha detto...

ahahahah AhAhAhAhAhAh AHAHAHAHAHAH
Fantastico!!! XD

Io e la mia ragazza eravamo esattamente l'opposto.. ;)