martedì 31 dicembre 2019

#sfangarla 2019


come da tradizione l'ultimo dell'anno c'è il post sfangarla, per il settimo anno consecutivo.

  • anche quest'anno ho scritto: meno del solito sul blog, ma forse un romanzo decente 
  • anche quest'anno i libri hanno avuto un ruolo determinante: ne ho letti a decine, ma ne ho anche ascoltati moltissimi (a questo link il mio anno di libri se volete qualche suggerimento: https://www.goodreads.com/user/year_in_books/2019/4813233 ) 
  • anche quest'anno ho corso: molto meno dell'anno scorso (perché ha fatto molto caldo d'estate, ha piovuto molto in autunno e io ne ho approfittato per impigrirmi)
  • anche quest'anno sono stata molto da sola: quasi sempre per scelta
  • anche quest'anno non ho mai usato il ferro da stiro (anche se mi sento ancora in colpa per non aver stirato la camicia del matematico con cui ha sostenuto l'esame di dottorato nel 2010) 
  • anche quest'anno ho visto alcune serie tv: le mie preferite frozen planet e planet earth
  • anche quest'anno ho preferito dormire: all'avere un figlio, all'uscire la sera 
  • anche quest'anno ho camminato, sono andata al cinema, a teatro, a cena fuori, a mangiare un gelato 
  • anche quest'anno ho guardato il bagno di casa mia, lercio, e ho pensato che mia madre sarebbe inorridita (poi ho scoperto l'acido citrico, e almeno l'annoso problema calcare sul fondo del water è stato risolto)
  • anche quest'anno ho sfornato: pizze e dolcini con gran soddisfazione, a volte con i miei due nipotini biondi - che quest'anno sono diventati tre. anche se l'ultimo non sa ancora sfornare.
  • anche quest'anno non ho sentito il ticchettio dell'orologio biologico
  • anche quest'anno la mia scrittura non mi ha portato dove volevo, ma comunque mi ha portato avanti
  • anche quest'anno non sono riuscita a cambiare lavoro
  • anche quest'anno non sono riuscita a perdonare mio padre
  • anche quest'anno non ho vinto 8x8, il concorso per racconti cui partecipo da cinque anni consecutivi
  • anche quest'anno sono sopravvissuta a me stessa. ed è stato abbastanza facile
se vi va, sfangate anche voi nei commenti. buon 2020 a tutti.

4 commenti:

babalatalpa ha detto...

Ho letto pochissimo, ho iniziato ad ascoltare audiolibri,non ho scritto quasi nulla,ho perseverato con soddisfazione nel non cucinare, ho corso abbastanza (nonostante la rovinosa caduta), ho amato, ho detestato, non sono ancora riuscita a cambiar lavoro (e,quindi, non ho sconfitto la gastrite), ho fallito in tre concorsi, sono stata molto asocial; credo che nel mio orologio biologico non abbiano inserito le pile... Ma l'ho sfangata.
Buon 2020 Silvia.

azzurropillin ha detto...

che brava che non ti sei lasciata scoraggiare dalla caduta, io sono così lenta e demotivata con la corsa che potrei smettere da un giorno all'altro.
con cosa ascolti audiolibri? audible? storytel? consiglia qualcosa, dai!

babalatalpa ha detto...

Mi sono innamorata anch'io di Storytel. Ascolto prevalentemente storie che immagino essere leggere e un po' frivole, ma che alle volte si rivelano tutt'altro che frivole. Al momento, per dire, sto ascoltando Il club del libro e della torta di bucce di patata di Guernsey. Mi sa che assocerò l'ascolto alla lettura 😉

azzurropillin ha detto...

grazie per il consiglio. ho ascoltato in questi giorni "il club del libro..." e mi è piaciuto molto!