giovedì 8 marzo 2018

perfezionismo, sindrome dell'impostore e altri mali

ieri ho riletto per la milionesima volta l'ebook che uscirà il 15 marzo (vedi copertina) e ho caricato il file che considero definitivo su amazon.
ho anche girato altri diecimila video-tutorial collegati all'ebook e ho caricato su youtube quello che è venuto meglio.

la cosa sorprendente è che sono soddisfatta.

la vecchia me avrebbe continuato a rileggere e fare altri centomila video, fino alla data di uscita del libro per spostare anche solo una virgola o dire una cosa ancora più giusta con il tono di voce perfetto.

la me di adesso invece pensa che "fatto è meglio che perfetto", che ho raggiunto un ottimo risultato e che continuare a ossessionarsi non aumenterebbe la qualità se non dello 0,01%. e per quell'inezia non vale davvero la pena stressarsi.

una delle mie beta reader mi ha fatto notare che ho usato gli apici al posto degli apostrofi.
la vecchia me non avrebbe mai mandato in giro nemmeno un file provvisorio con gli apici al posto degli apostrofi.
la nuova me era persino tentata di non cambiarli. ma non sono ancora arrivata a vette di menefreghismo così alte.

insomma, per il 15 è tutto pronto e io riesco persino a stare serena.

Nessun commento: