domenica 18 gennaio 2015

sono soddisfazioni


















tre su cinque dei miei post più letti parlano di cottura al microonde.
e i due più letti di sempre sono molto-molto più letti di qualsiasi altro post.
nessuno li commenta. e questo un po' mi inquieta.
le 15.000 persone che hanno letto la mia ricetta per cucinare le patate, l'avranno usata? l'avranno apprezzata?
perché nessuno dice niente?
è vero che non è un blog di cucina, e che sicuramente una ricetta è più utile e interessante di qualunque mio rigurgito intimista. ma davvero nessuno ha qualcosa da dire? ringraziare perché funziona e le patate vengono bene davvero? insultare perché è una ricetta farlocca che non funziona con forni a microonde diverso dal mio?

5 commenti:

Cecilia Costantini ha detto...

I miei post più letti sono su un tipo di circuito di allenamento (roba che l'hanno letto tipo 100.000 persone) e sull'insegnare all'estero. Commenti pochissimi, perché spesso la gente passa solo per un post e se ne va. Io pure di solito commento sempre sugli stessi blog, anche se ultimamente cerco di ringraziare ogni volta che trovo una ricetta o soluzione che mi piace! Credo che se i commenti fossero su facebook, allora commenterebbe più gente. Spesso blogspot fa cilecca, poi in molti pensano che bisogna registrarsi.

azzurropillin ha detto...

ricordo il periodo in cui facevi shred mezzora al giorno. in effetti cercando shred sei il quarto risultato su google!

Cecilia Costantini ha detto...

A febbraio credo che ricomincerò, associato a una bella settimanella crudivegana! Faccio sbomballare google!

Maria ha detto...

Forse dovresti riflettere sull'opportunità di scrivere un nuovo e-book: La mia cucina al microonde. Potrebbe essere la svolta ;-)
Ne approfitto per un commento anche a un altro posto. Ho scaricato i libri autopubblicati di Myria che hai consigliato. Mia madre ha letto 33 e poi mi ha detto: di' a Silvia che ha ragione, certe parti prendono davvero. Ma il resto secondo me ha bisogno di un bell'editing. Ciao, cara!

Anonimo ha detto...

Ho letto ma non ho il microonde