mercoledì 20 marzo 2013

aspettando primavera

le ore di luce stanno finalmente stiracchiandosi e mettendosi comode e riguadagnando il loro spazio, ogni tanto il sole ci degna della sua presenza, dopo quasi sei mesi di perenne latitanza, e oggi la colonnina di mercurio ha persino tagliato il traguardo dei dieci gradi, evento a dir poco straordinario.
insomma, dopo sei mesi di buio si intravede finalmente la luce in fondo al tunnel. che al momento è più la luce concreta del sole che la sperata luce metaforica di qualche evento positivo a dare una svolta alla mia vita. però meglio di niente, no?!
lo so, sono una frana a giocare a quella che vede il bicchiere mezzo pieno.
però di bello c'è che martedì prossimo sarò alla fiera del libro di bologna. manco da due anni, e sì, lei mi è molto mancata.
vedrò un sacco di gente conosciuta e amica e stimata e sarà bello ma anche imbarazzante, perché sono una frana a riavvicinarmi dopo essere stata tanto lontana. però spero di farmi passare presto la timidezza, perché non c'è tempo.
e raccatterò un sacco di cartoline e cataloghi e borsine coloratissime.
e mi riempirò gli occhi di libri e meraviglia.
e forse rimpiangerò un po' tutto quello che mi sono lasciata indietro.

perché sono una frana a vedere il bicchiere mezzo pieno, ma bravissima a riempire i bicchieri che nel passato erano mezzi vuoti.

3 commenti:

La formica scalza ha detto...

sappi che con l'ultima frase di questo post ti sei guadagnate molte future citazioni......

Maria ha detto...

A Bologna martedì? Dai, dimmi che ci sei anche il 27, mercoledì, che ci sono anch'io...

azzurropillin ha detto...

maria, mi dispiace, ci sono solo martedì. faccio uno di quei miei viaggi notturni della speranza tanto economici quanto spaventosi