lunedì 19 settembre 2011

lavorare a vienna senza sapere il tedesco

a me non l'ha mai chiesto nessuno, ma se qualcuno mi chiedesse se è possibile lavorare a vienna senza sapere il tedesco, gli direi di no.
secondo l'amico blogger di quivienna trovare lavoro senza sapere il tedesco ma sapendo bene l'inglese è difficile ma non impossibile.
dice che si può cominciare a cercare tra le offerte di lavoro: le offerte di lavoro ovviamente sono tutte in tedesco, ok, c'è google translator, ma voi vi fidereste a rispondere a un'inserzione che avete tradotto con google? e poi, in che lingua mandereste il cv e la bewerbung (candidatura)?
la maggior parte delle inserzioni in cui è richiesto l'italiano sono per babysitting (kinderbetreung) o ripetizioni (nachhilfe). entrambi questi lavori sono poco pagati e incerti. oggi lavori tre ore, domani non si sa, dopodomani le faremo sapere.
nelle altre inserzioni in cui è richiesta la conoscenza dell'italiano, solitamente è considerata un vorteil, un vantaggio/motivo di preferenza, dopo una conoscenza del tedesco e dell'ingelse flissend (fluente).
fare il/la cameriere/a in un ristorante italiano (kellner/in). qui secondo me va a conoscenze. se conosci qualcuno che ha un ristorante a vienna e che ha bisogno di una cameriera, il lavoro lo trovi, però funziona come in italia, con il passaparola. soprattutto se non si ha esperienza e non si è più giovanissimi.

questa è la conclusione del nostro amico di quivienna: "cercare un lavoro a Vienna senza sapere il tedesco è sicuramente difficile ma non impossibile. Tutto dipende dalla persona, dall’esperienza e dal settore in cui vuole lavorare."

parafrasando in modo da adattarla alla mia esperienza: "cercare lavoro a vienna, anche se sai un po' di tedesco, è impossibile se sei brutta, introversa, se la tua unica esperienza lavorativa è in una casa editrice italiana e se hai una formazione umanistica".

5 commenti:

LP ha detto...

su, su, non essere così pessimista, alla fine hai trovato 4 lavori, probabilmente pessimi, ma forse in Italia non avresti nemmeno quelli, specialmente se straniera...
Devo ammettere, però, che gli italiani che conosco che lavorano qui senza sapere (o imparando dopo) il tedesco sono: 1. impiegati nella ricerca scientifica all'università (come me, per cui la lingua ufficiale è l'inglese), 2. informatici in aziende private (alcuni parlano addirittura italiano) o 3. architetti (che campano con l'inglese, apparentemente). I musicisti sono stati costretti ad avere almeno un B1 ed in altri settori... ci sono laureati in lingue. E insegnare italiano in una volksschule? Molti austriaci sono attratti dalla nostra lingua ;)

azzurropillin ha detto...

la vhs è uno dei primi posti in cui ho mandato il cv e fatto il colloquio.
uno dei tanti posti in cui mi hanno detto "da settembre".

Ale - Espatriata al seguito ha detto...

chi lavora in un contesto dove usano l'inglese può permettersi di non sapere un'acca di tedesco. Io ho arrancato per cercare qlcosa e sudato freddo nel lavoro in cui uso il tedesco e sono circondata da ingegneri che sanno solo l'inglese (e mica neanche poi così bene) e ovviamente hanno posto fisso e ottimo stipendio perch, of course, sono ingegneri!

ps. ti ho risposto sul posto della grammatica!

sariti ha detto...

Ciao! Ho lasciato un commento anche su "QuiVienna" raccontando la mia esperienza. Vivo a vienna da quasi quattro anni e da circa tre lavoro presso una compagnia austriaca (dove la lingua ufficiale è però l'inglese) occupandomi di assistenza clienti. Il mio ufficio è composto solo da italiani quindi tra di noi comunichiamo ovviamente in italiano. Il mio tedesco purtroppo fa tuttora pietà in quanto non lo parlo praticamente mai, se non nei negozi o con chi non parla inglese...ti faccio un grosso in bocca al lupo, non demordere... :-)

azzurropillin ha detto...

sariti, non è che nel tuo ufficio avete bisogno di una persona in più?