lunedì 2 marzo 2009

evasione fiscale

alcune settimane mi sono fatta visitare da un'omeopata. gentile, accomodante, attenta.
al momento di pagare ho chiesto "quanto le devo?" e lei, candidamente, ha risposto "100 euro se ha bisogno della ricevuta, altrimenti 80".
se ho bisogno della ricevuta?!?! tu hai bisogno della ricevuta brutta stronza. che prendi 100 euro ogni mezz'ora e fingendo di essere magnanima ne prendi 80 per dire al fisco che non prendi nulla!
perché anche se hai fatto vancanza fino al 15 gennaio, anche se hai avuto l'influenza per una settimana, anche se hai lavorato solo 3 giorni su 7 nelle settimane in cui hai lavorato, non puoi aver visitato solo 43 persone dall'inizio dell'anno al 10 febbraio dato che per avere un appuntamento ho dovuto aspettare 2 settimane.
quindi, cara la mia omeopata, che hai tentato di guarirmi con le zigulì e le gocce di pulsatilla, se non ti denuncio è solo perché so che in questo paese del cavolo l'evasione è lo sport nazionale più praticato. che in questo paese del cavolo solo i fessi come me e come tutti gli altri lavoratori dipendenti pagano le tasse sui quattro soldi che prendono.
perché, cara la mia omeopata, quei 100 euro che ti ho dato per mezz'ora di lavoro rappresentano il 9% del mio stipendio, e per guadagnarli ci ho impiegato 3 giorni.
quindi se adesso non torno a farmi visitare, anche se non sono per niente guarita, è perché non ho nessuna stima di te.
ecco.

1 commento:

lalux ha detto...

mandale questo post, please...