venerdì 25 aprile 2008

odore di berkeley

grazie al resoconto di alice non serve che vi racconti il viaggio.
la prima cosa che mi ha colpito arrivata qui, è il fatto che il matematico non solo si è inselvatichito ma ha anche cambiato odore. il problema non è lui che lui ha smesso di lavarsi, semplicemente ha assorbito l'odore di berkeley.
l'odore di berkeley è un misto tra quello della metro di milano (piscio), quello di una chiesa dopo una funzione religiosa molto solenne (incenso) e quello di una città di mare (salsedine).
quello che ne risulta, a mio parere, è disgustoso. ma siamo nella magnifica california e non si può dire. quindi... il matematico e berkeley, hanno una fragranza che definirei ocean breeze!

ps: il mio cell non funziona. per mandare sms devo spostare la sim su quello di vinc, quindi se volete contattarmi, anche sinteticamente, vi prego di usare il mio indirizzo e-mail.

3 commenti:

alice ha detto...

Allora non l'hai fatta la deviazione per Dubai!!!
Brava!
Alice congratulatrice

alga ha detto...

bravabrava, benebene.
:-)

cristina.d ha detto...

il popolo azzurropillin applaude e ringrazia per il rassicurante aggiornamento.
chissà se anche a te capiterà di cambiare odore, durante la tua permanenza, o se l'assolata california ti riporterà a noi tuttadigiallovestita, ad inaugurare una nuova era giallopillin...?!?
buon riposo e a presto,
crì