mercoledì 26 dicembre 2007

moregiutti

dato che la linguistica era una delle mie materie preferite all'università, insieme alla filosofia del linguaggio, ho deciso di raccontarvi l'evoluzione linguistica che ha portato al sostantivo "moregiutti".
siamo partiti da CICCINO/A un nomigliolo che siamo concordi nel definire orrendo, patetico e imbarazzante, poi siamo passati, attraverso un fenomeno di suffissazione stupida a CICIUTTI. "utti" è un tipico suffisso friulano. per palatalizzazione siamo passati a GIGIUTTI.
poi abbiamo cominciato a intervallare GIGIUTTI con AMORE, ma amore è una parola abusatissima che per aferesi è divantata 'MORE. attraverso un fenomeno di composizione si è giunti a MOREGIUTTI ma ci sono voluti quasi quattro anni.
tutto questo per arrivare a dire che... moregiutti è, di nuovo, malato. ha la febbre (che gli ho passato io, suppongo), fortunatamente ora sarà la sua amorevole mamma a somministrare mucolitici, antipiretici e compagnia bella. io l'infermiera del malato immaginario l'ho già fatta!

3 commenti:

alga ha detto...

sto aspettando anch'io che la bebbre faccia giustizia (di me).
febbrilmente, direi.
;-)

alga ha detto...

uffa, la febbre.
con la effe.
:-D

Ty.D. ha detto...

O.O