sabato 29 settembre 2007

portici di carta

oggi e domani torino sarà una grandissima libreria a cielo aperto con decine di bancarelle e decine di incontri con gli autori.
e torino così, è ancora più bella. per me.
sono andata all'incontro con lo scrittore di certi bambini e voglio guardare, due romanzi che ho amato moltissimo.
in questa occasione si presentava il romanzo: non avevo capito niente
credo di aver capito cosa non mi piace delle presentazioni dei libri: il fatto che gli scrittori debbano sforzarsi di rendersi simpatici e di convincere il pubblico che hanno scritto un libro bellissimo.
ora, uno scrittore non può essere simpatico alla presentazione del suo libro, se è un vero scrittore ha passato alcuni mesi/anni della sua vita davanti a un pc o a un foglio bianco a cercare di scrivere qualcosa di sensato. e poi lo ha riscritto, e risistemato e rivisto e riletto decine e decine di volte.
quando lo consegna alla casa editrice quel libro è l'ultima cosa di cui vuole parlare o a cui vuole pensare.
quello che aveva da dire l'ha detto, ha fatto una fatica boia per liberarsi delle sue ossessioni in quelle pagine. dal giorno in cui ha affidato il libro alla casa editrice a quello in cui lo presenta sono passati dei mesi. mesi in cui ha cercato di dimenticare quelle pagine. e invece adesso gli tocca di parlarne e di renderle accattivanti.
credo che la maggior parte degli scrittori vorrebbe che il proprio libro prendesse la sua strada e basta.
è vero che uno scrittore è nulla senza i suoi lettori, ma credo che il lettore, conoscendo l'autore, possa solo rimanere deluso. perché la faccia e i gesti di uno scrittore non sono mai all'altezza di un libro che abbiamo amato.
quindi la domanda è: perché continuo ad andare alle presentazione dei libri?

2 commenti:

Laura ha detto...

...invidio i portici di carta...

girella ha detto...

per quanto mi riguarda andare alla presentazione di un libro o di un disco (nel caso di un cantante) può essere l'occasione di ascoltare una persona (non amo idolatrare e considerare degli alieni le persone "famose), conoscere un nuovo punto di vista..ne rimango delusa se accade che la persona ascoltata non sia molto interessante...questo sì...ma spesso mi è capitato di assistere a discrorsi intelligenti e costruttivi...forse son stata fortunata..oppure avevo poche aspettative ;)